A chi non è capitato di chiedersi quale sia il mezzo di trasporto più sicuro?

Probabilmente ognuno di noi si è posto questa domanda, soprattutto in occasione di incidenti o attentati dove in un singolo evento si verificano decine o addirittura centinaia di decessi.

Uno degli studi più completi su questo tema risale al 2000 ed è stato realizzato dal Dipartimento dei trasporti britannico, prendendo in esame il tasso di mortalità dei principali mezzi di trasporto in relazione a parametri come le ore di viaggio, i km percorsi e il numero di viaggi.

Dai calcoli, come si può vedere dalla tabella che segue emerge che, in base al numero di ore in cui si è viaggiato, il mezzo di trasporto più sicuro è l’autobus urbano dove mediamente muoiono 11,1 persone ogni miliardo di ore viaggiate, quindi circa 1 decesso ogni cento milioni di ore viaggiate.

Anche il treno e l’aereo risultano ai primi posti per sicurezza con il criterio delle ore viaggiate risultando rispettivamente al secondo e terzo posto della classifica dei mezzi di trasporto più sicuri.

Se poi si prende come criterio la distanza percorsa l’aereo sorpassa per sicurezza anche l’autobus urbano, con una percentuale di rischio pari a 0,05 decessi ogni miliardo di chilometri percorsi!

Possiamo quindi continuare a utilizzare l’aereo per viaggiare nella massima sicurezza, sapendo tra l’altro che ci sono ben 99 compagnie aeree che non hanno MAI avuto alcun incidente mortale!

Questo elenco non è diffuso, per un tacito accordo tra le stesse compagnie aeree e probabilmente anche per scaramanzia.

Blog per Viaggiatori vi mette però a disposizione in formato .pdf l’elenco delle compagnie aeree a cui è vietato il sorvolo dei cieli europee o è concesso solo con alcune restrizioni.

Tags: aereo, bus, chilometri, incidenti, km, mezzi di trasporto, mezzo di trasporto, ore, percorsi, sicurezza, sicuri, sicuro, statistiche, tasso mortalità, treno