amstedam cose da vedere

Amsterdam, cose da vedere: i luoghi da non perdere per chi vuole visitare Amsterdam a 360°. Dai coffee shop migliori al Museo di Van Gogh, un viaggio tra arte e cultura e divertimento. I luoghi più caratteristici che non potete perdervi assolutamente se andata ad Amsterdam.

Amsterdam, 10 cose da vedere

Amsterdam è generalmente definita come una città piccola e accogliente. Nonostante le dimensioni nella capitale dell’Olanda vi sono tantissime cose da visitare. In questo articolo abbiamo selezionato le 10 cose da vedere ad Amsterdam che non dovreste perdervi per niente al mondo.

Museo di Van Gogh

Non si può andare ad Amsterdam e non visitare il Museo di Van Gogh che sorge nella conosciutissima Piazza dei Musei. È un museo statale dedicato alle opere del noto artista Vincent Van Gogh. Se volete ammirare la sua celebre opera “ La Notte Stellata” sappiate che avete sbagliato museo poiché è esposta al Museo d’Arte Moderna di New York… Al museo di Amsterdam troverete più di 200 tele di Van Gogh tra le quali: “i Girasoli”, “I mangiatori di Patate” e ”La camera di Vincent ad Arles”.

Il museo è diviso in 3 ricchi piani ed oltre alle opere di Van Gogh potrete trovare dipinti di vari artisti, suoi contemporanei, come Monet, Toulouse Lautrec e Manet.

Vonldel Park

Il Vondel Park può essere considerato il “polmone verde dell’Olanda”, il Central Park di Amsterdam. Questo parco si estende su una superficie di ben 45 ettari di terreno. Alberi, laghi, torrenti, un parco immerso nel verde più vivo, simbolo di una città ecosostenibile… vedere gli olandesi girare in bicicletta vi farà capire che la mentalità ecosostenibile non è racchiusa solo nel Vonldel Park.

Orto botanico

L’Orto botanico di Amstedam si trova nella Pantage Middenlaan n.2 A ed è uno dei giardini botanici più antichi al mondo (pensate fu fondato nel 1638). È possibile ammirare più di 6.000 esemplari tra piante, alberi e fiori tropicali. Recentemente è stata aggiunta anche una nuova area con serre nelle quali sono esposte piante tropicali, in ogni ambiente è stato ricreato artificialmente il clima più adatto a quelle tipologie di flora.

Heineken Experience: il museo della birra

E’ indubbiamente da annoverare tra le esperienze da fare a Amsterdam. L’Heineken Experience può essere considerato come il museo più “commerciale” ma nel senso più positivo del termine. I geni del marketing dell’Heinken hanno investito in questa struttura che è un mix tra un parco giochi, un museo e una reclam della nota birra chiara.

Una parte del percorso prevede una sezione dedicata “storia dell’Heinken” (come nasce l’idea di una birra leggera, da bere anche a tavola, in famiglia). Successivamente i visitatori potranno ammirare la ricostruzione della prima fabbrica del museo per produrre la birra (Silos, camere di miscelatura etc). nelle fasi successive, oltre ad una degustazione della bevanda i turisti accedono alla parte più ludica e tecnologica dedicata a piccoli emulatori e cinema 4D. Infine si assiste ad un video autocelebrativo del prodotto e alla sala relax nella quale è possibile gustare ben due pinte di birra (comprese nel prezzo del biglietto di 16 o 18 euro a seconda del tipo di prenotazione).

Red Light

Tra le i luoghi da visitare nella capitale olandese non poteva mancare questo!
È il “Quartiere a luci rosse” di Amsterdam. Il turismo legato al sesso non è un mistero e questo vale per qualsiasi località più trasgressiva e particolare tuttavia anche se non siete spinti dalla voglia di fare nuove esperienze a luci rosse, un giro nel Red Light è doveroso! Amsterdam non è solo trasgressione, è cultura, è fascino, è post-modernità! La peculiarità del quartiere XXX è una: le vetrine dei negozi. Qui infatti oltre a negozi di souveir e coffeeshop potrete notare, in alcune vetrine, delle “signorine” che si vendono in cambio di denaro (si avete inteso bene, si tratta di prostitute!).

La prostituzione in Olanda è legale, le strutture e le dipendenti sono inquadrate a livello fiscale e si cerca di salvaguardare la sicurezza di clienti e lavoratrici. Nonostante gli anni il quartiere sopravvive poiché in questa città hanno ben compreso che il proibizionismo non ha mai limitato i danni, anzi generava un mercato gestito prevalentemente dai malavitosi. La politica in questo paese ha invece constatato che la legalizzazione in alcuni campi (come la prostituzione o la liberalizzazione delle droghe leggere) non ha fatto altro che allargare ulteriormente la fetta di mercato alla quale si rivolgono Istituzioni pubbliche e private di questa città così ricca ed entusiasmante.

Il mercato dei fiori galleggiante

Il Bloemenmarkt ( mercato dei fiori in olandese) è una delle mete che non potete assolutamente perdervi. Il mercato dei fiori fu fondato nel 1862 e sorge sul canale Sigel (più precisamente tra Muntplein e Koningdplein. La struttura galleggiante ospita tantissime bancarelle dove è possibile acquistare piante e fiori di ogni forma e colore (in particolare i famosissimi tulipani olandesi).

La casa di Anna Frank

La casa di Anna Frank è la casa che per più di due anni ha ospitato la famosa scrittrice ebrea e la sua famiglia. La struttura, adibita a museo dal 1960, si trova in Prinsengratch n. 263. All’interno oltre alla copia originale del celebre diario, è possibile ammirare vari reperti dell’epoca accompagnati da filmati che raccontano la storia della scrittrice e della sua famiglia (nascosta in una sorta di bunker accessibile attraverso un passaggio segreto). Le stanze sono vuote ma impregnate di quell’atmosfera vissuta dell’epoca. Alcune ali della casa sono sfruttate per manifestazioni culturali e mostre d’arte periodiche.

Il Giro sui canali

Per chi vuole visitare Amsterdam in poco tempo, le imbarcazioni che si muovono tra i canali sono l’ideale!
Amsterdam è stata più volte definita “la Venezia d’Europa” proprio perché in effetti è circondata da corsi d’acqua che circumnavigano l’intera città! Uno dei modi più veloci per fare una visita in tutti i luoghi più attraenti della città e attraverso i tour in battello sui canali! Ce ne sono di vari tipi, generalmente con una guida e della durata non inferiore ad un’ora. I prezzi oscillano dai 9 euro ai 50 per le imbarcazioni più “in” ed i percorsi più completi. Consigliamo un giro in battello al tramonto (non prima delle 22.00!) i colori del cielo al crepuscolo farebbero innamorare chiunque di questa città!

I coffee shop più belli di Amstedam: l’Abraxas

I coffee shop rappresentano una delle attrattive che solo ad Amsterdam potete trovare! Anche se non avete intenzione di avvicinarvi al mondo delle droghe leggere, alcuni di questi luoghi meritano davvero una visita. L’Abraxas è uno dei coffee shop più affascinanti. Sembra il set di un film fantasy, una sorta di rifugio dei folletti: in legno circondata da luci soffuse e ornamenti che ricordano il mondo della magia pagana (l’albero della vita, i simboli degli elementi della terra etc…).
Qui potrete trovare (oltre ad una vasta varietà di marijuana e hashish) le cosiddette “space cake”, dolcini fatti con dei fiori di marijuana essiccati. Consigliamo vivamente i brownies al cioccolato, un espoit di sapore! L’Abraxas lo troverete nella Jonge Roelensteeg al n. 12-14.

Mannekken pis

Per chi si sta interrogando su dove mangiare ad Amsterdam spendendo poco. Il Mannekken pis ha poco a che vedere con l’arte e la cultura ma è tra le pataterie più conosciute e apprezzate di Amsterdam. Prezzi accessibili, servizio veloce, patate fragranti e gustose, il Mannekken pis è il giusto compromesso per chi vuole mangiare bene spendendo poco. Sicuramente se siete ad Amsterdam lo noterete poiché si trova all’inizio della strada principale, la Damrak, e precisamente al n.41.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra lecerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Richiedi itinerario personalizzato