Affrontare la temperatura polare con ironia e voglia di divertirsi? A Carnevale si può!

Febbraio è il mese dove parecchie città italiane dedicano al carnevale feste, parate e nottate di baldoria!

Da dove cominciare? dai più celebri-non a caso- e dai più storici: Viareggio e Venezia!

Due caratteri diversissimi, il primo all’insegna della satira politica e della sagacia toscana, il secondo più famoso per la sontuosità estetica delle sue maschere e per l’alone di magia e mistero che lascia dietro di sé…

Scegliete quello che più vi corrisponde o fate una breve incursione ad entrambi, durano parecchio e ne vale la pena! Scoviamo insieme i dettagli dell’edizione 2012:

Viareggio

5,12,19, 21, 26 febbraio | 3 marzo 2012

Cuore della manifestazione sono i corsi mascherati, ovvero la sfilata dei carri allegorici (progettati durante l’anno e costruiti tutti artigianalmente in carta pesta) sul lungo mare viareggino.

Sono partiti il 5 febbraio e vengono riproposti il 12, 19, 21, 26 febbraio per concludersi il 3 marzo 2012 con l’elezione dei vincitori.

Intanto di sera si alternano le feste nei rioni (Marco Polo, Darsena, Vecchia Viareggio): una folla danzante si riversa per la strada rigorosamente in maschera per brindare e festeggiare fino all’alba.

Posso testimoniare di persona che lo spirito festaiolo dei viareggini è davvero unico! I corsi mascherati sono a pagamento, il biglietto di ingresso costa 15 mentre i bimbi fino a 10 anni entrano gratis.

Foto di Viareggio

Venezia

4-21 febbraio 2012

Almeno una volta nella vita bisogna partecipare al Carnevale di Venezia e indossare un costume barocchissimo e ricchissimo di dettagli: io non l’ho ancora fatto ma l’ho messo in lista :-)

A stupire di Venezia ogni anno sono le immagini dei meravigliosi costumi realizzati negli atelier artigianali della città, quest’anno protagonisti assoluti.

Leitmotiv di quest’edizione è infatti il legame tra teatro, vita e maschera, tema che riporta in auge il significato più profondo del mascherarsi ovvero scoprire un nuovo “carattere” della propria personalità attraverso il costume che indossiamo.

Sottotitolo ufficiale della manifestazione è “LA VITA E’ TEATRO. TUTTI IN MASCHERA”.

Appuntamento imperdibile domenica 19 febbraio: la bellissima ginnasta Fabrizia D’ottavio scenderà a mezzogiorno dal Campanile di San Marco planando sulla folla mascherata di piazza in Piazza San Marco.

Per assistere ai tradizionali “voli” e alle altre manifestazioni di Piazza San marco (spettacoli circensi, danze, cortei storici) con un occhio privilegiato dai palchi laterali o in platea occorre acquistare un biglietto di ingresso che parte da 15€.

Se volete concludere il carnevale nella maniera più romantica prenotate un posto per “La vogata del silenzio”, ovvero giro in gondola a lume di candela con partenza dal ponte di rialto a mezzanotte del 21 febbraio.

Foto di Venezia

Webcam Venezia

Tags: carnevale venezia 2012, carnevale viareggio 2012, corsi mascherati viaeggio, programma carnevale venezia