La tendenza eco (-logica) e green imperversa già da qualche tempo e finalmente sta influenzando il mondo dei consumi, ponendo all’attenzione di tutti il valore del riciclo, del rivitalizzare oggetti che sembrano essersi esauriti e che magari ad alti possono ancora piacere, soprattutto in ambito moda e design.

Basti considerare che alla settimana della moda milanese si affianca un evento importante come “critical fashion” una rassegna che promuove l’etica dei consumi attraverso l’esposizione di piccole imprese socialmente e ambientalmente responsabili. Se siete in zona fate un salto perchè ci sono anche laboratori pratici per abbellire i vostri capi usati…

Laboratorio del Critical fashion.

Laboratorio del Critical fashion.

Vediamo in giro quali sono gli eventi dove poter sfruttare davvero questo trend e diventarne protagonisti!
A Milano è nato l’Atelier del riciclo, organizzazione volta al recupero di materiali e oggetti nel segno della moda, dell’arte e del design.
Si occupa anche di organizzare eventi e swap party, ovvero feste dove si possono scambiare vestiti e accessori pagando un abbonamento mensile e portando tutto ciò che non si utilizza più per barattarlo con nuovi capi e oggetti.

Alle Fiere di Parma dal 2 al 10 ottobre si tiene “Mercante in fiera” la più grande fiera d’Europa di modernariato e collezionismo che offre la possibilità di visitare gli stand di 1200 espositori che offrono arte, abiti vintage, accessori, mobili, libri, gioielli dal ‘700 in poi!

Grande novità di questa edizione è RIUSA, la sezione che propone materiali di recupero per ristrutturazioni d’interni ed esterni.

Per le appassionate di moda e accessori vi anticipo che a Bel Gioioso in provincia di Pavia dal 15 al 18 ottobre c’è il Festival del vintage con tantissimie espositori di qualità e la mostra dedicata ai foulard d’artista…segnatelo in agenda mi raccomando!!!

Tags: critical fashion 2010, moda ecologica, riciclo moda, swap party, vintage festival