Se cercate una destinazione nuova e festosa per la Pasqua 2012 e soprattutto lontana dagli standard ecco l’idea che fa per voi: la Feria di Arles in Provenza da 6 al 9 aprile!

Di cosa si tratta?

Ufficialmente della festa di inaugurazione della stagione di tauromachia francese (ovvero i combattimenti tra uomini e tori), ma l’elemento che attira ogni anno 500.000 persone in questo gioiellino a sud della Francia è l’atmosfera di festa contagiosissima che si respira!

Fonte foto: http://www.arlestourisme.com/le-feria.html

Fonte foto: http://www.arlestourisme.com/le-feria.html

Per chi è appassionato del genere ci sono le corride all’arena di epoca romana ( due al giorno) e per tutti un programma di eventi culturali, musica per le strade, serate danzanti sotto le stelle (in senso letterale, qui si balla all’aperto tra arcate antiche e viuzze affollatissime).

 http://www.arlestourisme.com/le-feria.html

http://www.arlestourisme.com/le-feria.html

La mattina si assiste al tradizionale encierro, ovvero il trasferimento dei tori dai recinti dove sono custoditi all’arena. In attesa della corrida si passeggia alla scoperta della città:

Il sabato mattino si fa shopping in boulevard des Lices al mercatino provenzale, un tripudio di saponi profumati, tessuti, essenze alla lavanda, ceramiche e altri oggetti artigianali tipici.

Qui si pasteggia allegramente con formaggi di fattoria, battuto di olive e salami di toro!

Per chi vuole sedersi a tavola non mancano i ristoranti intorno all’arena che servono gardianne de taureau, uno stufato di carne di toro con riso della Camargue.

Di pomeriggio le bande musicali si riuniscono intorno all’arena e cominciano ad alternarsi suonando festose fanfare spagnoleggianti. Si sorseggia Pastis (liquore locale a base d’anice) e si aspetta la corrida per chi vuole godere di questo spettacolo, oppure ci si fionda nella movida serale delle bodegas, ovvero spazi di musica e danza ricavati in cortili, chiese sconsacrate o tendoni!

Qualche tappa culturale da non perdere:

il Musee Reattu con le sue sezioni di arte contemporanea, fotografia, arti sonore e una dedicata a Picasso (l’artista, appassionato di corride, fu molto legato alla città di Arles e donò al museo 57 disegni prima di morire).

L’Espace Van Gogh

Centro culturale e universitario in onore di Van Gogh che ad Arles soggiornò e a cui si ispirò per dipingere parecchi suoi quadri.

Se volete soggiornare in un posto davvero magico scegliete il B&B la Pousada, si trova proprio al centro di Arles nel quartiere la “Roquette”, ultra caratteristico e ricco di pittoreschi caffè e preziose boutique.Si parte da 90€ a notte per la doppia.

Altre idee per una Pasqua francesissima:

Shopping a Parigi

Foto di Parigi

Coi bimbi a Disneyland Parigi

Foto di Disneyland Parigi

Tags: feria arles 2012, idee pasqua 2012, pasqua arles 2012, pasqua provenza, ponte di pasqua