Sognatori di tutte le età preparatevi a un fantastico viaggio nel mondo del cinema perchè Il museo nazionale di cinema di Torino mantiene quel che promette!
Anzitutto la sede è ultra suggestiva perchè si tratta della Mole Antonelliana, la costruzione simbolo della città.

La Mole Antonelliana

La Mole Antonelliana

Entrando nel museo si possono scegliere diversi percorsi:
si può partire dall’archeologia del cinema dove sono raccolti fantastici apparecchi per provare l’ebrezza delle prime pratiche spettacolari che anticiparono lo schermo (lanterne magiche e teatro d’ombre), passando alla storia della fotografia con accessori e apparecchiature da esplorare, alla raccolta incredibile di manifesti (ben 300.000!) e documenti, materiali di scena, set ricostruiti ad hoc, fotografie inedite, incisioni, materiale sonoro, un archivio meraviglioso che si snoda a spirale lungo la cupola della Mole e che lascia senza fiato!

Tra i manifesti più preziosi si segnalano due esemplari del “Cinématographe Lumière” creati per pubblicizzare la nascita del cinema.

Ovviamente non poteva mancare anche un programma di rassegne per chi vuole godersi all’interno del museo la forma d’arte che più ama: il cinema!
In questo periodo c’è un’intera retrospettiva dedicata a Rodolfo Valentino se amate gli anni 30…

E intanto che ci siete perchè non dedicare una visita a uno dei caffè storici della città per un rincuorante bicerin? si tratta della bevanda tipica di Torino ovvero un mix profumato di cioccolata e caffè. Il must è quello di Baratti&Milano, la pasticceria liberty più celebre di Torino.

E dopo la merenda pensate pure a trascorrere una nottata nella movida torinese: città rigorosa il giorno e molto vivace la notte!
Consiglio: il Life, discoteca totalmente in bianco e nero nella zona del Parco del Valentino.

Tags: baratti e milano, bicerin, caffè torino, manifesti museo del cinema, mole antonelliana, museo del cinema di torino, pasticcerie torino, torino