L’autorevole sito americano “Mother Nature Network” specializzato in informazioni legate all’ambiente ha stilato un elenco dei 10 luoghi da visitare assolutamente prima che scompaiono a causa dei cambiamenti climatici.

Vediamoli in dettaglio:

1) Iniziamo subito citando Venezia, dove il fenomeno dell’acqua alta è sempre più frequente, che sarebbe sommersa nel caso di scioglimento dei ghiacci del Polo Nord.

2) I ghiacciai della Patagonia rischiano di scomparire a causa del riscaldamento globale.

3) Le Isole Maldive che potrebbero essere sommerse a causa dello scioglimento dei ghiacci. Il Governo maldiviano si sta già attivando per acquistare terre in altri Stati vicini, come l’India, per un eventuale esodo di massa della popolazione. L’altezza media sul livello del mare del territorio maldiviano è la più bassa al mondo: solo 1,5 metri!

4) La Grande Barriera Corallina Australiana che si sta distruggendo a causa dell’innalzamento della temperatura degli oceani e per il progressivo inquinamento.

5) Il Glacier National Park, nel Montana, Stati Uniti

6) Molte aree dell’Africa subsahariana dove ogni mese il deserto si estende di quasi 1 Km verso le sponde del Mar Mediterraneo.

7) Il Bangladesh, uno Stato sfortunato per la sua posizione geografica che lo rendono sempre più soggetto a Uragani, Innondazioni che si alternano a periodi di siccità portando gravi carestie.

8) La tundra dell’Alaska, destinata a scomparire in seguito al surriscaldamento climatico.

9) Le regioni dell’Australia meridionale, che analogamente a quanto accade nell’Africa subsahariana, si sta inaridendo: siccità prolungate e incendi spontanei sempre più frequenti costringono contadini e allevatori a emigrare in altre zone.

10) I ghiacciai delle Alpi tra cui versa in condizioni particolarmente critiche quello dell’Aletsch, nelle Alpi Svizzere.

Tags: Alaska, Alpi, australia, Bangladesh, Glacier National Park, Grande Barriera Corallina Australiana, patagonia, venezia