Oggi vorrei prediligere un abbinamento stagionale insolito: Calabria e autunno!

Anche lontano dalla vita di spiaggia la Calabria riserva scoperte culturali e gastronomiche degne di nota; prendiamo come esempio la zona di Catanzaro e dintorni, famosa soprattutto per la sua produttività agricola.

Catanzaro (nella foto una vista aerea) ha una pianta medioevale e un centro storico ricco di chiese, ma l’edificio da un punto di vista artistico più rilevante è il Palazzo De Nobili, la sede del Comune dal 1863.

Due le sale da visitare: la Sala del Consiglio ornata dagli affreschi di Tarcisio Bedini che riprendono alcuni momenti centrali della storia cittadina e la Sala dei Concerti.

Le altre mete da non perdere sono il Duomo, rifatto nel Dopoguerra in seguito ai bombardamenti, la Chiesa dell’Immacolata e la Chiesa del Rosario con l’annesso Oratorio.

Panoramacatanzaro

Se riuscite a fare un salto entro il weekend prossimo non perdetevi l’ultima puntata della SAGRA DEL FUNGO e DELLA ZUPPA, domenica 7 novembre a Villaggio Mancuso.

Questo evento fa parte di una rassegna più ampia chiamata “Sapori d’autunno in Sila” volta a valorizzare il prodotto principe dell’altopiano Silano, ovvero il FUNGO.

Vengono allestiti diversi stand per le strade dove degustare ricette e base di funghi e prodotti caseari tipici, il tutto con sottofondo musicale dei tamburinari della Sila.

Allontanandosi dalla città vi suggerisco una visita al borgo medioevale AMARONI (che dista 33km da Catanzaro), con sosta alla chiesa di Santa Barbara, a Palazzo Canale e alle varie abbazie che la circondano.

Basta fare qualche altro chilometro per raggiungere i due graziosi paesi di Vallefiorita e Girifalco.

L’ultima tappa è Squillace, antica cittadina bizantina famosa per il suo castello – oltre che per il Duomo della Vergine Assunta in Cielo e le svariate chiese- che domina il golfo e da cui si gode un meraviglioso panorama sulla costa jonica.

Fonte foto: http://www.mondimedievali.net/

Fonte foto: http://www.mondimedievali.net/

Non lontano sorge l’abbazia di S. Maria Roccella, la più estesa di tutta la regione e il Parco Archeologico di Scolacium.

Da lì raggiungete il mare a godetevi il panorama di Soverato: il mare autunnale ha sempre il suo fascino!

Per dormire in albergo vi consiglio come base Catanzaro per poi da lì muovervi nelle vicinanze.

Per i consigli sugli hotel consultate questo blog di viaggi, specializzato proprio in alberghi.

Tags: catanzaro cosa vedere, dintorni catanzaro, sagre catanzaro, sagre sila, squillace