staffolo cosa vedere

Staffolo e dintorni: cosa vedere, itinerari turistici e luoghi d’interesse consigliati.

Parlando sempre delle Grotte di Frasassi e dintornitra le località da visitare segnaliamo Staffolo, un piccolo comune della Provincia di Ancona. Chi visita le Grotte di Frasassi ha solo l’imbarazzo della scelta su come prolungare l’itinerario, tra borghi d’altri tempi e l’intera costiera marchigiana da scoprire, un weekend non basta.

Staffolo sorge sulla sommità di un colle, a 442 metri s.l.m., a cavallo tra la Valle del Musone e quella dell’Esino. Dalle varie alture della città, nelle giornate in cui il cielo è limpido, è possibile spaziare nell’orizzonte fino a vedere le coste adriatiche e oltre: nelle giornate più limpide è possibile godere della vista delle isole croate.

Tra i punti più panoramici e suggestivi segnaliamo le passeggiate de I banghitti da dove è possibile godere di una vista panoramica su tutta la Vallesina fino al Mare Adriatico, il quale culmina nel cuore più verde del Paese, il Parco Europa.

Staffolo è annoverato tra i borghi più suggestivi d’Italia tanto da meritare la Bandiera Arancione dal Touring Club italiano. Nel video che segue vi sono le inquadrature del borgo, riprese dall’alto e panoramiche che è possibile cogliere passeggiando tra porticati e vialetti.

Chi ama le lunghe passeggiate può iniziare un itinerario storico, culturale, ambientale e paesaggistico partendo dall’area archeologica di Cupramontana e arrivando a Staffolo passando per le tappe intermedie della via Follonica e Jesi. L’itinerario prevede 25 km complessivi con un tempo di percorrenza di 5 ore a piedi (andata e ritorno) o un’ora in auto (andata e ritorno). L’itinerario è molto suggestivo: la visita si conclude con il borgo di Staffolo con il suo Museo del Vino e tocca località di pregevole interesse:

  • l’antico acquedotto romano di Cupramontana
  • i resti del castello Medievale di Follonica
  • il castello di San Paolo di Jesi
  • il fenomeno dei Vulcanelli e dell’Acquasalata di Follonica

Staffolo si è guadagnato l’appellativo di “colle del Verdicchio”, per la vasta produzione del famoso bianco doc.

Staffolo sorge su un antico Vicus romano a rimarcare la linea della frontiera storica fra i territori del nord e del sud delle Marche. Tra le chiese, i monumenti e i siti d’attrazione turistica segnaliamo: la Chiesa di S. Egidio Abate, la Chiesa del Convento di San Francesco, l’Enoteca e il Museo del Vino, la piccola chiesa di San Francesco al Musone, la Chiesa di Santa Maria della Castellaretta.

Staffolo e dintorni 

Oltre l’itinerario segnalato tra Jesi Cupramontana, nei dintorni di Staffolo segnaliamo diverse perle naturalistiche. Oltre le già citate Grotte di Frasassi, annoveriamo, tra le altre:

  • L’Oasi Naturalistica di Ripa Bianca
  • L’Arco Clementino
  • Il Palazzo Pianetti
  • Abbazia di San Vittore alle Chiuse
  • Parco Naturale della Gola della Rossa

Richiedi itinerario personalizzato