L’isola di Malta è una delle destinazioni turistiche preferite dai viaggiatori italiani in quanto, oltre ad essere bellissima, è vicina e buona parte della popolazione parla italiano. In questo post vedremo dunque cosa vedere a Malta, oltre al mare c’è di più!

Cosa vedere a Malta Senglea

Senglea

In soli 316 km² si possono trovare ben 3 siti Unesco e numerose altre attrazioni da visitare e da scoprire!

Cosa vedere a Malta – La Valletta

Cosa vedere a Malta

La Valletta

La Valletta, capitale di Malta, fu fondata nel 1566 dai Cavalieri Ospitalieri, che le diedero il nome del loro gran maestro Jean de la Valette.
La città ospita numerosi edifici storicamente importanti come la cattedrale di San Giovanni, precedentemente chiesa conventuale dei Cavalieri, il Palazzo del Grande Maestro, che attualmente ospita gli uffici del parlamento, le fortificazioni per la difesa della città, il forte di Sant’Elmo e il Museo di Belle Arti. Grazie alla preseza di tutti questi beni architettonici, storici e culturali La Valletta può fregiarsi del titolo di patrimonio dell’umanità assegnato dall’UNESCO.
Non perdetevi gli “Upper Barrakka Gardens” di La Valletta, si tratta di giardini curatissimi con una vista panoramica mozzafiato!

Cosa vedere a Malta – Cattedrale di San Giovanni

Cosa vedere a Malta

Co-Cattedrale di San Giovanni

La Cattedrale di San Giovanni è la chiesa più imponente di tutta Malta, progettata dall’architetto Gerolamo Cassar, e costruita tra il 1573 3 il 1578 come convento per i Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni. Questo edificio è caratterizzato da un forte contrasto tra esterno e interno: infatti se la facciata appare particolarmente semplice e arredata solo da due torri campanarie gemelle, l’interno è sfarzoso e ricco di tesori in pieno stile baracco maltese. Di fianco alla Co-Cattedrale c’è poi il museo omonimo, che vanta pregevoli opere al suo interno. Particolarmente famosa la “Decollazione di San Giovanni Battista”, realizzata nel 1608 da Caravaggio e ancora il “San Gerolamo”, altra opera dell’artista lombardo. All’interno del museo c’è anche una bellissima collezione di tappeti fiamminghi.

 

Cosa vedere a Malta – Palazzo del Gran Maestro

Questo palazzo, oggi sede anche del Parlamento, fu costruito per volere del Grande Maestro Pietro Del Monte, i lavori del palazzo iniziarono nel 1571 ad opera di Girolamo Cassaro, che lo edificò in modo piuttosto austero, senza eccessive decorazioni. Di notevole impatto è la Stanza degli arazzi, decorata con dieci arazzi raffiguranti il nuovo mondo, realizzati da Gobelin da Le Blondel sulla base di alcuni disegni in possesso di Luigi XIV. La stanza veniva utilizzata in passato come sede dell’assemblea dei Cavalieri e, per un breve periodo, dal parlamento maltese, prima di essere chiusa per mantenere intatti gli arazzi. Altre stanze degne di nota sono la Stanza di San Michele e San Giorgio, per le riunioni del Gran Consiglio, la Sala Gialla,utilizzata dai paggi dell’Ordine e la Stanza dell’Ambasciatore o Sala Rossa, ricoperta di tappezzeria rossa e utilizzata per ricevere gli ambasciatori. Quest’ultima stanza contiene vari ritratti di nobili e dignitari, tra cui Caterina II di Russia, Luigi XVI di Antoine Callet e Frederick Langreve.

 

Cosa vedere a Malta – Forte di Sant’Elmo e Museo della Guerra

Cosa vedere a Malta

Forte di Sant Elmo

Questo maestoso forte è collocato sulla punta più estrema de La Valletta ed è stato costruito dai Cavalieri dell’Ordine, nel 1552, per proteggere gli accessi dal mare. Il forte fu soggetto a una grande distruzione nel 1565, a opera dell’esercito turco. Nel corso degli anni è stato più volte ricostruito e ampliato. All’interno del forte si trova anche il museo nazionale della guerra, aperto nel 1975, che racconta la seconda guerra mondiale dal punto di vista dei maltesi e di Malta. Espone filmati e fotografie del periodo di guerra, oltre che reliquie e resti del periodo bellico. Il percorso all’interno del museo culmina con l’esposizione della croce di San Giorgio, consegnata nel 1942 alla popolazione di Malta. Per gli amanti della storia di guerra si raccomanda anche una visita alle Lascaris War Rooms, ovvero le sale di Guerra Lascaris,camere scavate nella roccia nelle profondità del Lascaris Bastion.

 

Cosa vedere a Malta – Isola di Gozo

Storicamente, l’isola è sempre stata distinta dalla principale Malta per quanto riguarda la storia, le tradizioni, gli avvenimenti. Una minore densità di popolazione e un più lento processo di urbanizzazione hanno contribuito a creare n ambiente tranquillo e rilassato, quasi bucolico. A Gozo, dovunque si guardi, ci si accorge che il mare non è mai più lontano di un tiro di sasso. La costa di Gozo è composta da strette insenature, spiagge di sabbia rossa, baie dall’acqua turchese, distese di pietra calcarica che si incrociano con saline e maestose scogliere a picco sul mare!

 

Cosa vedere a Malta – Le tre città

Cosa vedere a Malta Senglea

Senglea

Nella lista del “cosa vedere a Malta” non potevano mancare le tre città: Vittoriosa, Seglea e Cospicua, originariamente chiamate Birgu, L-Isla e Boermla. Queste tre città sono luoghi meno turistici e lontani dal tram tram di La Valletta e proprio questa è la chiave del loro fascino. Le tre città sono situate a pochi chilometri di distanza dalla capitale maltese e assieme a La Valletta compongono lo spettacolare Grand Harbour di Malta. Queste città si godono meglio esplorandole a piedi entrando così nella loro storia e nella cultura della gente locale. La città con più attrazioni è sicuramente Vittoriosa, piena di monumenti storici e stradine preservate allo stato originale dei tempi dei Cavalieri di Malta. Vittoriosa è anche nota perché è la città che accolse per la prima volta i Cavalieri quando approdarono sull’isola nel 1530.

 

Cosa vedere a Malta – Hal Saflieni Hypogeum

Hal Saflieni Hypogeum, patrimonio UNESCO, è un complesso sotterraneo scavato nella roccia. Si tratta del’unico tempio preistorico sotterraneo esistente, perciò Hal Saflieni Hypogeum è considerato uno dei monumenti preistorici di maggior valore al mondo. . Venne scoperto nel 1902 e i tre livelli sotterranei risalgono approssimativamente agli anni tra il 3600 e il 2400 a.C.

 

Cosa vedere a Malta – Templi Megalitici

Dopo la città di La Valletta e Hal Saflieni Hypogeum ecco il terzo patrimonio Unesco presente sull’isola. Si tratta di sette strutture megalitiche (Gigantia, Hagar Qim, Menaidra, Scorba, Ta Hagrat, Tarscen) situate sull’isola di Malta e su quella di Gozo. Il tempio di Menaidra, costruito attorno al III millennio a.C., è il più antico esempio di edificio costruito a secco (senza malta), pensate che è antecedente anche a Stonehenge e alle piramidi!

 

Cosa vedere a Malta – Isola di Comino

Situata tra Malta e Gozo, Comino (Kemmuna in maltese) è la Mecca degli amanti dello snorkeling, del windsurf, delle immersioni e anche per gli amanti della tranquillità.L’isola infatti è nota per la sua tranquillità e isolamento. Non circolano le auto e anche se c’è un hotel la popolazione residente è di soli quattro abitanti! Tra Comino e Cominotto si trova poi la Laguna Blu (in maltese Bejn il-kmiemen), una piccola baia rinomata per la sua acqua azzurra e per la ricca fauna marina.

Vi ricordo che è anche possibile scaricare la nostra guida gratuita dove potrete trovare molte informazioni utili per visitare l’isola, cliccate invece sulla foto qui sotto per aprire la galleria con le fantastiche foto di Malta!

cosa vedere a malta

Clicca sulla foto per aprire la gallery

Tags: La Valletta, Malta