Sono passati già 21 anni dal 22 dicembre 1989, giorno in cui il dittatore Ceausescu lasciava Bucarest in elicottero liberando la Romania dalla sua tirannia.

Da allora il popolo rumeno sta procedendo lentamente e non senza difficoltà verso l’integrazione nella comunità europea pur essendo ufficialmente membro dell’Unione Europea dal 2007.

Oggi Bucarest, capitale e città più popolosa della Romania con circa 2 milioni di abitanti, è uno specchio fedele della transizione che si sta compiendo dalla decadenza del regime comunista al consumismo tipico delle economie del libero mercato.

L’imponente Palazzo del Parlamento è sicuramente la testimonianza simbolo del regime comunista.

Palazzo del Parlamento di Bucarest

Palazzo del Parlamento di Bucarest

La Piazza della Rivoluzione è invece il “nuovo che avanza”, assieme alla bellissima Università Rumena, centro della musica di Bucarest.

Piazza della Rivoluzione a Bucarest

Piazza della Rivoluzione a Bucarest

Per scoprire altri luoghi della città vi consiglio di scorrere la fotogallery Globopix su Bucarest e di guardare questo video promozionale dell’Ente del turismo rumeno:

Di certo però il modo migliore per scoprire veramente i contrasti di Bucarest è di visitarla di persona approfittando di uno dei tanti voli low cost che per pochi Euro vi permetteranno di raggiungere la capitale della Romania.

La Blue Air è la compagnia giusta con cui prenotare voli economici per Bucarest con partenze da Roma, Milano, Bologna, Torino, Treviso e Verona.

Tags: Blue Air, Bucarest, Bucharesti, low cost Bucarest, Romania