Se siete alla ricerca di un’idea per passare un capodanno intimo lontano dalla folla festosa o semplicemente cercate un rifugio per rilassarvi davvero durante le vacanze natalizie questo post fa proprio per voi!!!

Voliamo a Istanbul, capitale turca in lizza tra le città più emergenti degli ultimi anni e ci facciamo trascinare dalle sue profumate tradizioni come quella di un bagno all’hamam!

L‘hamam è prima di tutto un rituale che coinvolge corpo e mente quindi occorre conoscere alcune regole per godere a pieno l’esperienza e non fruirla solo da turisti: quando arrivate parlate subito con la reception e scegliete la formula che fa per voi ( un percorso self service o accompagnati da un assistente, un massaggio con l’olio o senza…).

Le stanze sono per lo più separate tra uomini e donne quindi concedetevi la libertà del corpo nudo (nessuno vi lancerà sguardi strani) o al massimo del pezzo inferiore del costume.

A questo punto entriamo nel vivo del percorso: ci si rilassa nel tiepidarium dove ci si prepara alla sudorazione sotto uno strato spesso di argilla che ricopre il corpo. In questo modo vi disintossicherete e vi libererete dalle tossine.

Poi si passa all’hamamet, letteralmente “il forno” dove la temperatura si impenna e il vapore offusca un po’ tutto. 60 gradi e tante fontane alle pareti dove potersi rinfrescare. Lasciatevi andare lungo i marmi e attendete il vostro turno per il massaggio.

Interni del Cagaloglu hamami a Istanbul.

Interni del Cagaloglu hamami a Istanbul.

Dopo sarà il momento di farvi insaponare e lavare con un’energica strigliata e un guanto ruvido (allora ritornerete improvvisamente all’età di 6 anni quando si veniva lavati dopo un pomeriggio in cortile).

L’ultimo massaggio – se richiesto- è con l’olio profumato in una stanza senza vapore.

Il consiglio principale è soprattutto quello di prendersi del tempo, di non completare tutti gli step dell’hamam e poi di fuggire via, ma di assaporare il relax, il dolce tè alla mela e quella vaghezza che solo questi luoghi sanno infondere…

Due indirizzi imperdibili (il primo è stato citato dal NY times come uno dei 1000 luoghi da visitare prima di morire) per fare l’esperienza autentica di hamam turco:

Cagaloglu hamami a Sulthanamet

Fondato nel 1741 è ancora oggi il bagno più prezioso grazie ai suoi marmi pregiati e alle decorazioni originali.

Cemberlitas hamami

Vezirhan Cad. No: 8, 34440 Çemberlitas / Istanbul

Bagno turco che porta la firma di Mimar Sinan il più famoso architetto turco.

Pensate che i suoi interni coi ballatoi in legno risale al 1584, idem per gli spogliatoi e le stanze circolari immerse nell’umidità del vapore profumato.

E allora attivate subito l’incantesimo e non dimenticate i nostri suggerimenti:
Shopping a Istanbul

Foto di Istanbul

Cosa vedere a Istanbul durante il weekend

Tags: bagno turco istanbul, capodanno 2013 hamam, capodanno istanbul hamam, hamam istanbul, migliori hamam istanbul