Avete presente quelle sale da ballo antiche dove danzano uomini in frac e donne in abito lungo sulle note di un walzer? Ecco se siete dei nostalgici ottocenteschi o se avete voglia di provare un’esperienza davvero diversa scegliete uno dei tanti balli della stagione viennese!

Nella capitale austriaca ogni anno vengono organizzati circa 450 balli che ospitano 5500 partecipanti! La stagione in cui si concentrano è quella del carnevale quindi a gennaio e febbraio.

Prima di segnarvi le date giuste piccola digressione sul dress-code e il cerimoniale: l’eleganza dell’abbigliamento è un fattore imprescindibile, per i balli più esclusivi è di rigore l’abito lungo per le signore e lo smoking o il frac per gli accompagnatori, possibilmente impreziosito da medaglie e onorificenze. Nei balli meno formali è sufficiente un abito nero elegante con papillon, la cravatta è da bandire!

Se il ballo è quello delle debuttanti- dedicato all’ingresso in società delle giovani viennesi- l’abito femminile deve essere lungo e bianco, va portata una coroncina in testa e dei guanti lunghi sempre bianchi.

Altro elemento indispensabile per partecipare a un ballo è ovviamente la danza!

A Vienna esistono 30 scuole di ballo che di solito si fanno promotrici dell’organizzazione dei balli stessi proponendo delle lezioni di prova e delle coreografie durante lo svolgimento del ballo.

“Alles walzer” è la frase con cui si aprono ufficialmente le danze!

Ci sono rituali ben precisi alcuni frutto di tradizioni passate altri rinnovati nel tempo: all’ingresso c’è un piccolo dono per tutte le dame, poi a mezzanotte c’è il culmine del ballo con qualche evento live, un gruppo musicale, una coreografia organizzata dalla scuola di ballo, il tutto seguito dalla quadriglia, ballo di gruppo ottocentesco che ancora oggi crea una sferzata di allegria e scompiglio!

Sul finire del ballo le luci si attenuano, si suona un brano classico e si va in giro a mangiare in uno dei tanti chioschi per la città (gulash e wustel inclusi)!

E ora il calendario dei balli principali:

Il Ballo dell’Opera di Vienna

E’ quello più formale e ufficiale, riunisce ogni anno i personaggi del mondo della cultura, dell’economia e della politica sia austriaci sia internazionali. Direi difficile recuperare l’invito…

Le Grand Bal, l’ultimo dell’anno, segna l’inizio della Stagione dei Balli nelle fastose sale della Hofburg di Vienna. A seguire sempre nelle stesse sale:

il Ballo dei Cacciatori (28.1.2013),

il Ballo dei Medici (26.1.2013)

il Ballo dei Caffettieri (8.2.2013)

il Ballo dei Giuristi (9.2.2013).

Il ballo più originale, numeroso e colorato è il Ballo dei Bonbon, allestito nello sfarzoso palazzo del Konzerthaus. Ci sono 4 sale a disposizione che radunano circa 4000 persone. durante la serata viene eletta Miss Bonbon, il cui peso viene convertito in caramelle da vendere per beneficenza!

Dato che Vienna è una città che vive di tradizioni ma anche di avanguardie non mancano i balli “alternativi” come il Regenbogenball, il Ballo dell’Arcobaleno, organizzato dalla community gay & lesbian di Vienna su ritmi musicali decisamente più contemporanei!

Si svolge nelle sale del Parkhotel Schönbrunn ed è divertentissimo.

Altro appuntamento all’insegna dell’eccentricità e dell’elettronica è il Rosenball, il Ballo della Rosa, che si svolge nelle sale del Palais Auersperg.

Per informazioni sui pacchetti di soggiorno e i biglietti di ingresso (quello per danzare vi costerà circa 145€) vi rimando al sito ufficiale dei Gran balli viennesi.

E allora “Alles walzer!”

Link utili

Foto di Vienna

Video di Vienna

Weekend a Vienna per il 150° anniversario di Klimt

Percorsi alternativi a Vienna (shopping, arte e party)

Tags: balli viennesi, calendario feste vienna, come partecipare ballo viennese, feste vienna, gran baallo capodanno vienna, sale da ballo vienna, stagione balli viennesi, walzer vienna