Barbe da vecchio testamento, camicie a quadri e occhiali da sole alle Elton John vi aspettano, oggi parliamo di vacanze hipster!

Vacanze hipster

vacanze hipster.

Ormai, volenti o nolenti, la moda hipster sta dilagando ovunque ed ha contagiato anche il mondo del turismo. A ricercare i luoghi “più hipster” non ci sono solo gli adepti ma anche molte altre persone affascinate da questo particolare stile vintage/shabby chic.
Ecco quindi qualche suggerimento per le vostre vacanze hipster:

 

Vacanze hipster – Londra

Londra è una delle capitali hipster europee e quindi non avrete difficoltà a vivere e visitare la città like an hipster.
A tal proposito il celebre sito di prenotazione ostelli Hostelbookers ha predisposto un’infografica utilissima al nostro scopo:

I quartieri degli hipster a Londra

Comunque i due quartieri hipster per antonomasia sono Shoreditch e  Dalston. Dalston sta diventando il fulcro della cultura alternativa londinese tanto da essersi meritato la nomea di “the coolest place in Britain” (il posto più cool della Gran Bretagna, The Guardian).  Qui ci sono innumerevoli locali notturni, tanto innumerevoli quanto i negozi di abbigliamento vintage e di dischi. Inoltre si possono trovare un gran numero di spazi dedicati ad arte , design e cibo biologico.  A questo proposito vi cito il Farm:shop (farmlondon.weebly.com/farmshop.html) , interessante esperimento di “agricoltura urbana” che è anche bar e spazio di co-working.
Per quanto riguarda Shoreditch i locali di tendenza e i pub si affollano su Curtain Road e su Old Street e la domenica tra Cygnet Street, Sclater Street e Bacon Street, troverete anche un mercato apprezzatissimo dagli hipster britannici. Il cuore del quartiere è Hoxton Square e tutti i “posti giusti” si trovano anche lì attorno.
Per dormire vi consigliamo l’ Hotel Rough Luxe, inserito nella classifica degli hotel più hipster d’Europa, se il vostro portafogli di Tyvek ve lo consente (190 euro a notte). Se invece preferite qualcosa di più low cost c’è l’ostello The Dictionary che si trova proprio a Shoreditch. 

Vacanze hipster – Berlino

Berlino è senza dubbio la capitale continentale degli Hipster.  In realtà Berlino è praticamente tutta hipster anche se i quartieri caldi sono Friedrichshain e Prenzlauer Berg anche se sta emergendo anche Neukölln. Prenzlauer Berg è un quartiere di tendenza da tempo ed è quello più eco green ma anche quello più pulito e ordinato. Invece Friedrichshain mantiene quell’atmosfera intrigante un po’ torbida e ribelle da banlieu. Locali hipster a Berlino ce ne sono a bizzeffe, anzi, tolte le trappole per turisti sono praticamente tutti hipster. Ci limiteremo dunque ad alcuni esempi.
Però prima di aggirarvi per la città alla ricerca dell’hipsterità dovete assolutamente acquistare una bottiglia di Club Mate da tenere in mano e sorseggiare di tanto in tanto. Questa bibita ha un sapore dubbio ma a Berlino se non la bevi non sei nessuno. Altra cosa importante è girare in bicicletta, tanto qui si può portare anche in metro! Se dovete dare appuntamento a qualcuno fatelo a  Görlitzer Park, è uno dei luoghi di riferimento degli hipster berlinesi. A Kreuzberg Park invece andateci al tramonto con una birra, anzi con una Club Mate.
Per quanto riguarda l’arte non perdetevi il Museo di Fotografia, in zona Zoo, qui  ha anche sede una collezione di foto di Helmut Newton. Da non perdere anche la galleria d’arte contemporanea ospitata all’interno della ex stazione di Hamburger Bahnhof nel quatiere Moabit. Per mangiare Miss Saigon (cucina vietnamita, Gorlitzer u-bahn), The Bird (Hamburgher, Prenzlauer Berg) e Mundvoll (Veg, Kottbusser Tor).
Per una pausa o un caffè St Oberholz, meta prediletta dai startuppari con Macbook pro al seguito, oppure Mein Haus Am See che è addirittura aperto 24 ore su 24. Non male anche Vux (Neukölln) che offre ottimi dolci e Efa’s Froyo (Mitte) per il Frozen Yogurt.
Il locale notturno più hipster è ricavato invece in una grande fabbrica abbandonata nel quartiere di Friedrichshain,  il Berghain. Ma non siate sicuri di riuscire ad entrare, è difficilissimo. Preparatevi anche un piano b!
Per dormire vi consigliamo il Cat’s Pajamas Hotel  che si trova tra Kreuzberg e Neukolln oppure il Michelbergher  a Friedrichshain.
Per quanto riguarda i mercati e i mercatini delle pulci date un’occhiata qui:
– Guida ai migliori mercatini di Berlino
Se trovate invece che Berlino sia ormai troppo mainstream allora puntate su Lipsia che sembra essere la nuova capitale delle vacanze hipster tedesche.

 

Vacanze hipster – Parigi

Grazie al tipico snobbismo parigino e al suo stile modaiolo la capitale francese è stata un ottimo incubatore per il virus dell’hipsteria. Una delle zone con la più alta concentazione di hipsterismo è  Canal Saint -Martin dove si possono trovare negozi e ristoranti dal gusto eccentrico ma pariginamente elegante. Dopo una passeggiata lungo il canale reso famoso dal “Favoloso mondo di Amélie” concedetevi anche un giro in battello per scoprire scorci inaspettati di Parigi.
Da segnare in agenda
 l’Hotel du Nord, un bar-ristorante che fu albergo per operai e artigiani. Il ristorante Soya Cantine Bio è invece l’ideale per i vegetariani, Clamato invece è dedicato agli amanti dei frutti di mare (a prezzi abbordabili!). Davvero cool  Le Comptoir General con il suo particolare arredo in  legno e le piante che invadono il soffitto e gli angoli del locale. Troverete varie sale con comodi divani e arredo vintage, un mercatino dell’usato su un soppalco, uno spazio espositivo e un caratteristico cortiletto.
Per lo shopping consigliamo la boutique “Antoine et Lili”, il cui ingresso rosa è diventato praticamente l’icona del quartiere. Il dopocena poterete invece trascorrerlo al Club Silencio, in Rue Montmartre quindi off Canal Saint-Martin,  ispirato all’omonimo club del film Mulholland Drive di David Lynch.
Tra i vari mercati delle pulci il più consigliato è quello di Montreuil, per quanto riguarda l’arte invece vi suggeriamo Point Éphémere. Si tratta di uno dei centri artistici più creativi e interessanti di Parigi: arte visuale, musica, danza , scenografia  in ben 1400 metri quadri di un palazzo art-deco risalente agli anni ’20.
Per dormire vi consigliamo invece l’Hotel Fabric che si trova nella zona denominata Oberkampf dove c’è anche il rinomato Nouveau Casino, uno dei club più apprezzati dagli hipster.
Ad ogni modo sul web abbiamo scovato per voi questo sito che raccoglie tantissimi indirizzi e consigli hipster parigini: hipstersinparis.com

 

Vacanze hipster – Altre mete europee

Tra le altre mete europee hipster friendly vi consigliamo sicuramente il quariere Södermalm di Stoccolma. Qui troverete vintage e anche il miglior design svedese. Ottima anche la zona di Amsterdam-Noord dove si trova  IJ Hallen, il pù grande Flea Market d’Europa. Per Hipster ricchi.  Sempre a nord vi consigliamo il quartiere Norrebro di Copenaghen, In Spagna invece Malasana a Madrid e Gracia a Barcelona. Fin’ora però si è parlato di posti piuttosto mainstream. Se volete fare ancora più bella figura con i vostri amici hipster potreste scegliere qualcosa di più originale come Riga. Riga è la capitale europea della cultura per il 2014 e non ha nulla da invidiare alle succitate capitali europee ben più famose. Fatevi un giro attorno alla via Miera Iela e fermatevi al DAD Cafè. Altra città da scoprire è Belgrado dove troverete molti locali inaspettatamente hipster. Uno su tutti il Supermarket che è sia ristorante, che spa che negozio di articoli di abbigliamento e design. Magari le stesse cose le trovate anche da noi ma dire che le avete comprate a Belgrado è decisamente più hipster!
Se volete una vacanze hipster balneare optate per il lago Balaton oppure per la costa albanese. Ok, qui mancano i locali hipster però è hipster il solo fatto di andare al mare in Albania, e poi qui il mare è davvero bello!

 

Vacanze hipster – Mete Extraeuropee

La mecca hipster extraeuropea per antonomasia è Brooklyn, in particolare Williamsburg dove tutto ha avuto inizio. C’è poi Portland con il suo quartiere di Pearl District, Melbourne con il frizzante quartiere di Fitzroy, Tel Aviv con il suo quartiere di Florentin e Sofo a Portorico. Se pensavate che gli hipster disdegnassero la spiaggia e il mare vi sbagliavate! Altra mecca sudamericana degli hipster è il quartiere di Barranco a Lima. 

 

Per il resto sbizzarritevi nella scelta di altre mete per le vostre vacanze hipster ma ricordate che gli hipster non vanno mai in crociera, nei villaggi turistici e raramente vanno in spiaggia. Sicuramente non vanno nei resort neanche in quelli paradisiaci dei Caraibi o della Polinesia figuriamoci poi nelle isole greche. Non tentate neppure con l’India, ormai è troppo mainstream.
Ricordate infine che una vacanza hipster non è una vacanza hipster senza delle belle foto hipster da mostrare ai vostri amici al vostro ritorno. Per scoprire come fare delle belle foto tutti i consigli qui:
– Foto in viaggio, consigli utili e gadget indispensabili
Per rendere le vostre foto più hipster dateci dentro con gli effetti vintage e center focus!

Tags: berlino, Hipster, Londra, parigi